Allagamenti in Toscana, a rischio chiusura la superstrada Fi-Pi-Li nel tratto tra Lavoria e Vicarello

MeteoWeb

Rimane stazionario il livello dell’Ombrone a Poggio a Caiano mentre e’ in calo quello del Bisenzio in localita’ San Piero a Ponti, tra Firenze e Prato. Intanto nel pisano, dove e’ esondato il torrente Isola, si sta valutando se chiudere la superstrada Fi-Pi-Li nel tratto tra Lavoria e Vicarello. Lo comunica la Regione Toscana. Nel livornese e’ esondato un torrente invadendo la strada dell’Arnaccio che comunque e’ percorribile. Si sta monitorando la situazione per valutare se far evacuare cinque famiglie che abitano nella zona. In seguito a una frana che ha interessato la linea ferroviara in localita’ Osella, via dell’industria, tra Vaiano e Vernio, nel pomeriggio sono rimasti bloccati due treni regionali. Le Ferrovie hanno provveduto a attivare un servizio sostituivo con una navetta. Nel frattempo e’ stata ripristinata la circolazione nella direzione Vernio Vaiano. Un’altra frana in localita’ Licciana Nardi (Ms) ha isolato una quindicina di persone che vivono nelle frazioni limitrofe. Numerosi movimenti franosi hanno interessato zone dei comuni di Camaiore, Pietrasanta, Seravezza, Capannori e Lucca.

A SAN PIERO A SIEVE ALLAGATO PARCO PUBBLICO – A San Piero a Sieve, in Mugello, l’ingrossamento del fiume Sieve ha provocato la fuoriuscita d’acqua dalle tubazioni stradali nell’Area Feste del parco pubblico attrezzato, che si e’ in gran parte allagata. Sul posto, a controllare, si trovano operatori di protezione civile e polizia municipale.

DISAGI SU LINEA FERROVIARIA PRATO-BOLOGNA – Il maltempo ha provocato qualche disagio anche per la circolazione ferroviaria. In via precauzionale, i treni sono rimasti bloccati dalle 16.40 alle 17.40 tra Vernio e Vaiano, sulla linea Prato-Bologna, su richiesta della Protezione civile per un movimento franoso in prossimita’ dei binari. Dopo la ricognizione dei tecnici di Rete Ferroviaria Italiana e’ stato possibile, alle 17.40, informa un comunicato stampa, riprendere la circolazione a senso unico alternato sul binario in direzione Bologna. Al termine dei rilievi sara’ possibile riprendere la circolazione anche sul binario in direzione Firenze. Si sono cosi’ registrati rallentamenti tra 20 e 50 minuti per due Intercity, di 50 minuti per un regionale e la cancellazione parziale di altri 4 regionali.