Maltempo: è emergenza-frane in tutta la provincia di Arezzo

MeteoWeb

Prosegue l’impegno a tutto campo della Provincia di Arezzo per cercare di risolvere le molte situazioni critiche presenti sul territorio in conseguenza delle piogge che da sabato continuano a imperversare, sia pure intervallate da momentanei miglioramenti. Una situazione di grave emergenza che sta impegnando severamente la struttura del settore viabilita’, perche’ accanto alle frane piu’ importanti si sono verificate decine e decine di micro frane e smottamenti che hanno richiesto l’intervento, in tutto il territorio provinciale, delle squadre operative e dei tecnici del servizio viabilita’, sia per la rimozione e sia per rendere percorribile la viabilita’ in sicurezza. Da segnalare anche numerosi interventi per le piante cadute e per le sistemazioni di fossi e fossette che hanno sversato nei piani viabili delle strade in gestione. Resta allertato il Sistema Provinciale Integrato di protezione civile ,con all’opera i Servizi della Provincia di Protezione Civile, della Viabilita’ e della Difesa del Suolo della Provincia, il Centro Intercomunale del Pratomagno, i Comuni, la Prefettura, i Vigili del Fuoco e le associazioni del Volontariato locale. Per quanto riguarda la viabilita’, sono chiuse numerose strade provinciali. Per la Sp8 di Botriolo, al km 0+700, nel comune di Castel Franco di Sopra, l’intervento di messa in sicurezza e’ iniziato con un atto di somma urgenza: i tecnici ed il personale oltre la ditta incaricata dei lavori sono all’opera per risolvere il problema nei tempi piu’ ristretti possibili, anche con la parziale riapertura della carreggiata con l’apposizione di un senso unico alternato. Per la Sp12 Santa Lucia, al Km 2+900, nel comune di San Giovanni Valdarno, l’intervento e’ iniziato e proseguira’ nei prossimi giorni, con il ripristino della carreggiata, la realizzazione di alcuni attraversamenti occlusi e una nuova regimazione delle acque. Si prevede la riapertura al transito, tempo permettendo, in 3/4 giorni. Per Sp15 di Montegonzi, al km 2+600, nel comune di Cavriglia, l’intervento e’ iniziato e proseguira’ nei prossimi giorni, con il ripristino della carreggiata, la ripulitura del materiale venuto da monte, per circa 4/5000 mc. la realizzazione di una nuova regimazione delle acque. Si prevede la riapertura al transito, tempo permettendo, in 12/15 giorni. Diverse le strade con senso unico alternato attualmente. Per la Sr258 Marecchiese, per frana al km 18+700 nel comune di Badia Tedalda, la situazione e’ di potenziale chiusura che comporterebbe l’interruzione all’accesso del paese di Badia Tedalda. E’ stato installato un senso unico alternato in quanto la carreggiata si e’ ridotta ad un unica corsia.La situazione e’ continuamente monitorata e il personale del servizio viabilita’ sta attivando tutte le sistemazioni necessarie onde poter scongiurare la chiusura di tutta la carreggiata. Sono in corso indagini geologiche e prove statiche onde calibrare attentamente le risorse necessarie per l’investimento. Per la Sp25 della Misericordia frana al km 14+250 nel comune di Monte San Savino, c’e’ una situazione di potenziale chiusura in prossimita’ dell’accesso al casello di Monte San Savino dell’autostrada A1. E’ stato attivato il restringimento delle carreggiata recinzione e posa in opera di un cantiere stradale; monitoraggio continuo. Si prevede tempo permettendo un ripristino in 8/12 giorni.