Allerta Meteo Veneto: la protezione civile dichiara lo “stato di pre-allarme” in vista delle forti piogge in arrivo

MeteoWeb
Credit: ESA

Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile del Veneto ha emesso un bollettino nel quale si dichiarano lo stato di preallarme e di attenzione per rischio idrogeologico su alcune zone del territorio e lo stato di attenzione per rischio idraulico su altre, dalle ore 18 di oggi alle ore 20 di domani. Lo stato di preallarme per rischio idrogeologico riguarda l’area denominata Vene-D (Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige nelle province di Rovigo, Verona, Padova e Venezia). Lo stato di attenzione per rischio idrogeologico e’ dichiarato sulle aree denominate Vene-E (Basso Brenta-Bacchiglione nelle province di Padova, Vicenza, Verona, Venezia e Treviso); e Vene-F (Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna nelle province di Venezia, Treviso e Padova). Lo stato di attenzione per rischio idraulico e’ dichiarato sulle aree Vene-D (Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige nelle province di Rovigo, Verona, Padova e Venezia) e Vene-E (Basso Brenta-Bacchiglione nelle province di Padova, Vicenza, Verona, Venezia e Treviso). La Protezione civile richiama la massima attenzione degli Enti preposti per ogni opportuna vigilanza e prevenzione in ordine ai fenomeni segnalati e agli eventuali effetti attesi sul territorio. Le Amministrazioni Locali dovranno porre in atto le procedure di allertamento dovute a conclamate criticita’ o particolari sofferenze idrogeologiche ed idrauliche presenti nel territorio di competenza. In particolare, i Comuni caratterizzati dalla presenza di colate rapide dovranno attivare idonee azioni di controllo del territorio, in quanto tali fenomeni di dissesto sono particolarmente sensibili alle precipitazioni temporalesche intense. Al momento non e’ attivata la sala operativa del Coordinamento Regionale in Emergenza. E’ in ogni caso attivo il servizio di reperibilita’ al numero verde 800990009 per la segnalazione di ogni eventuale emergenza.