Frane nell’Appennino parmense, situazione sempre più critica

MeteoWeb

Si aggrava la situazione delle frane nell’Appennino parmense. Le situazioni piu’ critiche sono a Pianestolla e a Capriglio, dove sono gia’ numerose le case evacuate e dove la situazione viene tenuta sotto controllo visto che e’ in evoluzione. A Capriglio il fronte dello smottamento si e’ allargato velocemente, raggiungendo l’estensione di quasi un chilometro. La frana inghiotte strade (la scorsa notte la comunale) trascina piloni della luce (l’Enel e’ al lavoro da giorni nella zona), provoca grandi fessure nella terra e nei muri delle case che si trovano sulla sua scia. E’ una emergenza che continua, una situazione preoccupante, per questo arrivera’ lunedi’ la Commissione grandi rischi. La richiesta e’ partita durante il sopralluogo che l’assessore dell’Emilia-Romagna Paola Gazzolo, insieme al responsabile dell’Agenzia regionale di Protezione Civile Maurizio Mainetti, ha compiuto nelle zone dissestate dalle frane. Con loro il prefetto di Parma Luigi Viana, il presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli che insieme all’assessore Andrea Fellini ha promosso la visita, i parlamentari Giorgio Pagliari e Patrizia Maestri, il consigliere regionale Gabriele Ferrari. Tanti i tecnici e volontari che li hanno accompagnati: della Protezione Civile, Vigili del Fuoco, Servizio Tecnico di Bacino, Croce Rossa, Carabinieri.