Incidenti in montagna: ogni anno 35.000 infortuni sugli sci in Italia

MeteoWeb

Sono 35mila gli infortuni registrati ogni anno in Italia tra gli sciatori, piu’ propensi agli incidenti rispetto agli snowboarder. A partire dal volume di infortunati, i rischi della montagna sono ormai una questione significativa per le compagnie assicurative. Se ne e’ parlato durante il convegno su ‘Montagna, rischio e assicurazione’ organizzato dalla Fondazione Courmayeur nella cittadina ai piedi del Monte Bianco. Paolo Negri, responsabile dell’ufficio legale dell’Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici (Ania) ha ricordato che l’assicurazione obbligatoria ”non aiuta a creare una cultura della sicurezza”. Secondo Negri infatti questo tipo di assicurazione ”non responsabilizza l’utente, favorendo spesso l’azzardo morale e talvolta la possibilita’ di frodi”. A perdere la vita sugli sci sono circa 40 persone all’anno, soprattutto maschi e, in oltre la meta’ dei casi, per malore. Soltanto il 14% degli infortuni si verifica per uno scontro tra sciatori dato che nella maggior parte dei casi ci si fa male a seguito di cadute accidentali. Gli incidenti avvengono piu’ spesso su piste di media difficolta’ e in buone condizioni meteorologiche dato che e’ sempre piu’ forte la ”voglia di accrescere le proprie capacita’ tecniche” e di conseguenza si ha un ”eccesso di confidenza nei mezzi e nei sistemi di sicurezza delle piste”.