Influenza aviaria in Cina, Oms: virus H7N9 uno dei più letali del suo genere

MeteoWeb

Il virus dell’influenza H7N9 che ha già ucciso 22 persone in Cina e’ ”uno dei piu’ letali del suo genere”. Lo ha affermato uno degli esperti dell’Oms che sta conducendo un’indagine sull’epidemia in corso. ”La situazione rimane complessa, difficile e in evoluzione – ha affermato durante un briefing Keiji Fukuda, assistente del direttore generale per la sicurezza della salute dell’Oms – se parliamo di virus influenzali, questo e’ particolarmente pericoloso per l’uomo”. Rispetto al virus H5N1, che ha ucciso 30 delle 45 persone che ha colpito in Cina, quello attuale ha un tasso di mortalita’ piu’ basso, ma per l’esperto ”E’ di sicuro uno dei piu’ letali che abbiamo visto finora. Probabilmente stiamo vedendo solo le infezioni piu’ gravi causate dal virus, e comunque possiamo gia’ dire che l’H7N9 si trasmette piu’ facilmente dagli uccelli all’uomo rispetto all’H5N1”. Una difficolta’ aggiuntiva, spiega Fukuda, e’ che il virus attuale non da’ sintomi negli animali, e questo rende l’epidemia molto piu’ difficile da tracciare. L’H5N1 dal 2003 ha colpito nel mondo 622 persone uccidendone 371.