Maltempo, forti piogge al nord: sempre più grave la situazione frane nell’Appennino parmense

MeteoWeb

Di nuovo, come a Capriglio, una famiglia sta per vedere crollare la propria casa. Questa volta la frana e’ quella di Sauna, nel Cornigliese, Appennino parmense. I tecnici la monitorano da giorni con un sistema di picchetti, ma da ieri il movimento, anche a causa delle recenti piogge, si e’ fatto piu’ incisivo coinvolgendo anche una casa della famiglia e una stalla, evacuate per precauzione nei giorni scorsi. La stessa sorte tocca in queste ore a una casa, che si sta sgombrando, e ad una stalla con una sessantina di capi, per spostare i quali e’ stato allertato il servizio di medicina veterinaria dell’Ausl. Oggi sul posto hanno lavorato una cinquantina di persone: tecnici Enel, Iren e Socogas, sulle reti di competenza, del Servizio tecnico di bacino, del Servizio Ambiente della Provincia e i Volontari di Protezione Civile con il presidente del coordinamento Stefano Camin. La frana lambisce case limitrofe alla piccola frazione il cui nucleo storico al momento non e’ coinvolto dallo smottamento. Un gruppo elettrogeno sara’ utilizzato per il controllo notturno sulla zona. Guai anche sulla provinciale 15 di Calestano, ad Armorano. Un masso che incombeva sulla strada, ed in conseguenza del quale la stessa era stata chiusa al traffico, e’ crollato la scorsa notte ed e’ stato rimosso nelle prime ore del mattino dal Servizio Viabilita’ della Provincia. Il tratto di provinciale da Armorano fino a Berceto resta transitabile solo per i residenti.