Maltempo in Emilia, situazione critica anche in provincia di Parma per frane, smottamenti e fiumi in piena

MeteoWeb

Anche la provincia di Parma accusa il colpo del maltempo, dopo giorni di incessanti piogge che proseguono in queste ore. Non e’, infatti, solo la montagna con le sue frane a preoccupare, ma si sono verificati diversi problemi anche in pianura a causa di canali e corsi d’acqua minori che sono tracimati. Situazione critica soprattutto nella Bassa Ovest con gli allagamenti in prima mattinata della Sp 12 di Soragna a Chiusaferranda, sp 33 Colorno-Sissa a Casalfoschino, sp 11 a Paroletta, sp 63 a Toccalmatto, sp 71 a Coduro, sp 9 a Rivarolo di Torrile. Sulla sp 54 delle Terme ci sono almeno 6 punti con smottamenti. A Sorbolo e’ chiuso il Ponte sull’Enza, procedura che viene attivata dalle due Province con Aipo quando il fiume supera i 10 metri e mezzo. Anche a monte di Parma si registrano diversi allagamenti: sulla sp 513R di Traversetolo e sulla sp 665R nel comune di Parma fra la tangenziale e Fontanini. A Gaione nella zona agricola fino al Campus diversi canali sono tracimati e il torrente Cinghio ha gia’ invaso la golena. “Rispetto al bollettino strade di ieri – spiega Gabriele Alifraco dirigente del servizio Ambiente e Viabilita’ della Provincia – e’ peggiorata la situazione della sp 15 fra Calestano e Berceto nelle zone di Casa selvatica dove c’e’ la frana storica, a Riva dei preti con caduta massi, in localita’ Chiastre, Armorano, ma anche la frana del Cervellino che si e’ rimessa in moto in alcuni punti”. Sotto monitoraggio anche tutti gli altri smottamenti attivati dall’acqua nei giorni scorsi.