Pesce d’aprile: resti di dinosauro in spiaggia vicino Roma, è lo scherzo del Comune di Ladispoli

MeteoWeb

Pesce d’aprile con un sapore preistorico, quello ideato stamani dal Comune di Ladispoli, localita’ balneare a nord di Roma. Il titolo del comunicato, con tanto di carta intestata, e’ ‘Trovati resti di dinosauri sulla spiaggia’. Nella nota l’annuncio viene dato dal delegato al turismo Federico Ascani: ”Nei prossimi giorni – spiega l’assessore – procederemo alla campagna di scavo ed alla ricomposizione dello scheletro del cucciolo di Tirannosauro.Rex”. Non solo, la nota continua, sempre per bocca dell’assessore, dicendo: ”Si potra’ partecipare allo scavo e alla connessione anatomica del dinosauro contattando l’Associazione Marevivo di Ladispoli e, grazie alla collaborazione dell’esperto dottor Francesco Farina con l’occasione verranno dissezionati e studiati piccoli fossili di 40.000.000 di anni chiamati Nummuliti che saranno dati in dono ai partecipanti. Stiamo valutando di mantenere l’accampamento paleontologico attivo durante l’estate per dar modo anche ai turisti ospiti a Ladispoli di partecipare all’evento”. Una telefonata in tarda mattinata, da parte dell’Ufficio stampa del Comune, ha svelato che si trattava di un pesce d’aprile.