Pre-Allerta Meteo per il weekend: tornano freddo e maltempo, alto rischio di fenomeni estremi dopo il caldo di questi giorni

    /
    MeteoWeb

    Continua a splendere il sole su gran parte d’Italia anche se la giornata odierna è stata più nuvolosa rispetto alle precedenti, ma comunque mite al centro/nord e più fresca sui litorali del centro/sud. Ecco le temperature massime, ancora parziali: +26°C a Bolzano e Guidonia, +25°C a Firenze, Perugia e Arezzo, +24°C a Roma, Milano, Grosseto e Cagliari, +23°C a Torino, Verona, Bologna, Brescia, Latina, Ferrara, Alghero e Ciampino, +22°C a Frosinone, Cuneo, Parma, Napoli, Viterbo e Olbia, +21°C a Treviso, Bergamo, Foggia, Forlì e Piacenza, +20°C a Messina, Salerno, Reggio Calabria, Pisa, Taranto, Ravenna, Ancona, Catania e Pescara, +19°C a Venezia, Termoli, Crotone, Trieste, Trapani, Lecce, Bari, Enna e Lamezia Terme, +18°C a Palermo e Gela, +17°C a Genova, Brindisi e Ponza.
    Le previsioni per i prossimi giorni confermano quanto abbiamo già scritto nei precedenti aggiornamenti: tra domani, mercoledì 17 aprile, e soprattutto dopodomani, giovedì 18, l’anticiclone raggiungerà il massimo della sua forza espansiva verso nord/est, con le temperature più elevate al centro/nord (giovedì possibili valori fino a +30°C tra i fondovalle alpini e la pianura Padana), mentre al centro/sud continuerà il bel tempo ma con temperature stazionarie in linea con le medie del periodo, miti nelle ore diurne (ma non troppo) e fresche in quelle notturne, con valori anche inferiori ai +20°C nelle massime sui litorali di Puglia, Calabria e Sicilia. Questa situazione, però, cambierà drasticamente nel fine settimana e, anzi, già a partire dal pomeriggio di venerdì 19 aprile.
    Una saccatura nordica andrà in cut/off nel Mediterraneo centrale tramite la Valle del Rodano,  determinando un rapido afflusso di masse d’aria più fredde dapprima al nord e poi, durante il weekend, anche al centro/sud. Oltre al ritorno del fresco, però, avremo anche forte maltempo ed è alto il rischio di fenomeni estremi a causa dei contrasti termici dovuti al periodo mite e soleggiato che stiamo vivendo in questi giorni grazie all’anticiclone delle Azzorre, che avrà il suo picco massimo proprio giovedì 18, poche ore prima dell’arrivo del fronte perturbato. Non sono da escludere, infatti, forti temporali con grandinate e trombe d’aria, venerdì pomeriggio/sera al nord e poi sabato su molte zone del centro/nord. Tra sabato sera, domenica e lunedì il maltempo imperverserà in tutto il centro/sud, con piogge, temporali e temperature in netto calo rispetto a questi giorni. La prossima settimana, da martedì 23 in poi, dovrebbe tornare il bel tempo. Ma di questo parleremo nei prossimi aggiornamenti: continuate a seguirci!

    LE MAPPE SATELLITARI DELLA NASA – ECCO L’ITALIA OGGI: