Terremoto di stamattina a Citta’ di Castello: magnitudo 3.6, i dati dall’istituto sismologico Bina di Perugia

MeteoWeb

E’ stata di 3.6 gradi sulla scala Richter la scossa di terremoto avvertita stamani a Citta’ di Castello. Lo si apprende dall’istituto sismologico Bina di Perugia che ha individuato ”molto vicino” al centro umbro l’epicentro, a una profondita’ di sei-sette chilometri. ”Il terremoto e’ stato provocato da una faglia che conosciamo bene” ha detto all’ANSA padre Martino Siciliani, direttore dell’osservatorio Bina di Perugia. ”Va da Citta’ di Castello a Pietralunga – ha aggiunto – e gia’ da settimane aveva dato origine a decine di scosse. Quella principale di stamani e’ stata seguita da altre di assestamento. E’ presto comunque per fare una valutazione precisa della situazione”. Padre Martino invita quindi la popolazione ”alla prudenza”, specie chi abita in case che abbiano riportato qualche lesione. ”L’ho detto – ha aggiunto – ai tanti che stamani hanno telefonato in osservatorio per chiedere informazioni”.

SCOSSA AVVERTITA ANCHE A PERUGIA – E’ stata avvertita anche a Perugia, intorno alle 10 di questa mattina, la scossa di terremoto che ha interessato, in particolare, il territorio di Citta’ di castello. “Abbiamo immediatamente allertato – fa sapere il vicesindaco di Perugia Nilo Arcudi – la Protezione civile. Al momento, non si registrano danni alle cose o alle persone. Sono stati contattati anche i vigili urbani che non hanno ricevuto alcuna segnalazione. L’epicentro, secondo quanto riferito dalla Protezione civile regionale, e’ stato a Citta’ di Castello dove si e’ registrata una scossa di magnitudo 3.6 della Scala Richter”.