Che piogge sulle regioni settentrionali, domani toccherà alle centrali tirreniche

MeteoWeb

tirosCentraleVisibile1_Maggio 2013 rischia di passare come uno dei mesi più piovosi per molte aree dell’Italia settentrionale, ed in particolare i settori pedemontani, fra Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli. Alcune località, in meno di un mese, hanno registrato surplus idrici veramente incredibili. Per fortuna, dopo le frequenti piogge e i temporali dei giorni scorsi, sulle regioni del nord, fra domani e sabato, giungerà una pausa, con una sensibile attenuazione dei fenomeni precipitativi, anche per merito dell’ingresso dei più secchi venti favonici, da Nord, che inibiranno l’attività convettiva, specie fra Piemonte, Lombardia, ovest Emilia e Liguria. Fra domani e sabato le piogge e i rovesci si concentreranno invece lungo le regioni centrali tirreniche, dove sarà attiva una sostenuta quanto umida ventilazione occidentale che ammasserà nubi e precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, fra Lazio e Campania. Nelle aree sopravento al flusso occidentale si potranno determinare degli accumuli significativi. Tali fenomeni dovrebbero iniziare ad attenuarsi dalla serata di sabato, allorquando il grosso della circolazione umida occidentale, legato alla goccia fredda attiva sull’Europa centrale, si sarà spostato verso levante.