Maltempo: danni strutturali e contratti stagionali ridotti negli stabilimenti balneari

MeteoWeb
La mareggiata di Jesolo
La mareggiata di Jesolo

Contratti stagionali ridotti e danni strutturali“. Queste le conseguenze del maltempo rilevate da Riccardo Borgo, presidente nazionale Sib, Sindacato italiano balneari-Confcommercio, che con Labitalia fa il punto della situazione alla luce dell’ondata di maltempo. “Il maltempo – fa notare – sta danneggiando la stagione degli stabilmenti balneari. E’ un massacro anche perche’ cio’ ha portato un problema occupazione non indifferente. Eppure, dopo un inverno freddo, era tutto pronto e il 1° maggio l’80% degli stabilimenti era ‘in tiro’. Chi aveva programmato la stagione con una buona capacita’ di lavoro si e’ pero’ visto costretto a retrocedere, dovendo diminuire di almeno un mese il contratto stagionale“. “Le forti mareggiate – continua – che hanno colpito gli stabilimenti, soprattutto della Liguria e dell’alta Toscana, hanno provocato danni ingenti. Ma gli operatori del settore non si scoraggiano”. “La tendenza della categoria – avverte il presidente Borgo – e’ quella di arrangiarsi. Contiamo che arrivi il bel tempo e scommettiamo sulla riuscita della stagione. Siamo imprenditori seri e non ci arrendiamo. Il sole arrivera’ e gli stabilimenti saranno pronti ad accogliere i clienti“.