Maltempo e super-freddo, il nord è piombato in inverno con temperature da record. Forti venti al centro, sprazzi di sole al Sud

/
MeteoWeb

imagesIl nord Italia è piombato nuovamente in inverno, adesso, a fine maggio, dopo una primavera comunque fresca e soprattutto molto piovosa, proprio nel momento in cui dovrebbe arrivare l’estate, il naturale ciclo stagionale sembra quasi invertirsi e fare un passo indietro fino a tre, quattro mesi fa. Nevica sulle Alpi e anche sull’Appennino settentrionale, come documentiamo da stamani con foto, dati e segnalazioni, fin dalle basse quote. Temperature massime eccezionalmente fredde in pianura Padana e nei fondovalle alpini: +10°C a Brescia, Bergamo, Treviso e Piacenza, +11°C a Parma e Aviano, +12°C a Milano; Venezia, Verona e Trieste, +13°C a Torino, +14°C a Bolzano, +15°C a Bologna. Sono valori davvero straordinari, basti pensare che la media delle massime di maggio in queste località oscilla tra i +22 e i +24°C, una media che cresce fino a oltre +25°C limitandosi alla terza decade del mese, quella attuale! Localmente si tratta di record assoluti degli ultimi decenni.
AERONET_ETNA.2013144.aqua.1kmLe temperature, invece, sono decisamente più miti e consone al periodo nelle Regioni del Sud, senza comunque alcun eccesso di calore: +25°C a Catania e Taranto, +24°C a Bari, Brindisi e Crotone, +23°C a Reggio Calabria, Lecce, Pescara e Pantelleria, +22°C a Messina, Foggia e Lampedusa, +21°C a Cagliari, Termoli, Trapani e Ancona, +20°C a Palermo e Napoli. Proprio nelle Regioni meridionali abbiamo ampi sprazzi di sole in modo particolare nelle aree Joniche, tra Puglia, Calabria e Sicilia, dove si registrano anche le temperature più elevate. Invece nelle Regioni centrali tirreniche soffia un imponente maestrale con raffiche fino a 100km/h e mari in tempesta, tanto che sull’arcipelago toscano sono segnalate intense mareggiate.
Questa situazione è determinata dal profondo vortice ciclonico, ben visibile dalle mappe satellitari, situato in Inghilterra: da lì, nelle prossime ore si sposterà sempre più verso sud. Anche nel weekend, infatti, il clima si manterrà instabile e perturbato, con freddo in estensione anche al centro/sud e altre nevicate fino a bassa quota al centro e al nord. Per monitorare la situazione in diretta seguite le nostre news in tempo reale e le pagine del nowcasting: satelliti, situazione, fulminazioni, radar e webcam. Sulla nostra pagina di facebook trovate ulteriori aggiornamenti e potete interagire con la Redazione inviando foto, segnalazioni o qualsiasi tipo di riflessione. Se volete, scriveteci e inviateci le foto anche all’indirizzo di posta elettronica, redazione@meteoweb.it