Allerta Meteo: estate illusoria al sud, freddo e maltempo al nord in estensione da domani anche al meridione

/
MeteoWeb

19Come da previsioni, è una domenica dal tempo estremamente variabile sull’Italia: al nord sono in atto dei forti temporali con maltempo esteso anche in alcune aree del centro e fa decisamente fresco soprattutto al nord/ovest e in Toscana, invece al sud splende il sole e fa caldo. Le località con le temperature più elevate si trovano in Puglia, ma anche in Romagna e su tutto l’Adriatico i valori termici sono miti. Ecco le massime parziali più elevate della giornata: Foggia +31°C, Lecce e Cosenza +30°C, Bari, Cervia e Crotone +28°C, Pescara, Ancona, Catania e Rimini +27°C, Messina, Reggio Calabria, Catanzaro e Napoli +26°C, Roma e Trapani +25°C.
17Fa molto più fresco, invece, al centro/nord-ovest, dove Torino e Cuneo oggi non hanno superato i +18°C, Genova e Arezzo i +20°C, ma mentre scriviamo Torino è crollata a +14°C in pieno giorno sotto la pioggia, Genova è a +19°C, Cuneo a +17°C, Pisa a +18°C, Grosseto a +22°C, Parma a +17°C, Bologna a +21°C, Milano a +22°C. Nelle prossime ore avremo forti temporali su molte aree delle Regioni del nord, soprattutto nel pomeriggio/sera odierno, poi da domani il maltempo scivolerà verso sud e le temperature inizieranno a diminuire rendendo così solo illusoria e momentanea la parentesi mite e soleggiata di questa domenica di giugno. Infatti nei prossimi giorni l’estate continuerà a farsi desiderare: durante la settimana entrante, il clima rimarrà fresco e instabile soprattutto al sud Italia mentre al nord da martedì 11 si faranno sentire in modo più deciso gli effetti di una risalita calda dell’anticiclone SubTropicale sull’Europa occidentale. Si ribalterà la situazione di questa domenica, avremo sole e caldo al nord con fresco, piogge e temporali al sud, soprattutto in Campania, Basilicata e Calabria, almeno fino al prossimo weekend.
50Le mappe a corredo dell’articolo sono eloquenti: se da sud/ovest avremo una risalita calda proveniente dal nord Africa verso le Regioni del nord mentre da nord/est continuerà a soffiare un fresco alito balcanico che renderà il clima instabile nelle Regioni del Sud. E le sinottiche di ECMWF evidenziano poi la possibilità di un altro brusco peggioramento atlantico tra 17 e 18 giugno … Insomma, l’estate continua a balbettare, nonostante queste ore di sole nelle Regioni del sud. Intanto per monitorare la situazione in diretta seguite le nostre news in tempo reale e le pagine del nowcasting: satelliti, situazione, fulminazioni, radar e webcam. Sulla nostra pagina di facebook trovate ulteriori aggiornamenti e potete interagire con la Redazione inviando foto, segnalazioni o qualsiasi tipo di riflessione. Se volete, scriveteci e inviateci le foto anche all’indirizzo di posta elettronica, redazione@meteoweb.it.

02N.B. = Attenzione ai prossimi giorni per l’arrivo di nuove forti piogge nelle zone alluvionate dell’Europa centrale, proprio tra Germania centro/meridionale, Austria, Ungheria e Repubblica Ceca. Come possiamo osservare nelle mappe a corredo dell’articolo, altre piogge torrenziali interesseranno le zone già sott’acqua e stavolta durante le precipitazioni le temperature saranno più elevate, con zero termico a quasi 2.500 metri di quota e quindi rapido scioglimento della neve presente al di sotto di quest’altitudine su tutte le Alpi e i rilievi europei. Di conseguenza, la portata dei corsi d’acqua aumenterà considerevolmente non solo per le nuove piogge ma anche per la tanta neve in rapido scioglimento. Massima allerta, quindi, per l’arrivo di una nuova ondata di piena proprio sulle zone già devastate dalle terribili inondazioni dei giorni scorsi. Continuate a seguirci su MeteoWeb per ogni altro aggiornamento.