Estate 2013, le previsioni stagionali di Datameteo confermano una stagione bizzarra ed estrema!

MeteoWeb

ImmagineIl prestigioso centro di calcolo italiano Datameteo ha pubblicato oggi un importante aggiornamento con le previsioni meteo stagionali per l’estate 2013, spiegando che “si viaggia con un pattern ormai consolidato votato all’altalena tra onde mobili sub-tropicali ed intrusioni fresche dal canale della Bretagna, in fusione con la lacuna barica ellenica in una stagione dunque molto diversa dalla scorsa estate dominata dall’anticiclone africano“.

Il modello matematico- climatologico CFS – aggiungono gli esperti – mostra in accordo con il quadro teleconnettivo precedentemente esposto un assetto troposferico votato ad alcuni break ad interrompere la calura,che nelle fasi di arrivo delle saccature genererebbero venti di caduta appenninici con picchi termici rilevanti ma temporanei,seguiti da veri shock termici“.

Alcuni dettagli sul mese di luglio (qui l’articolo integrale):

ITALIA SETTENTRIONALE:

Il mese di luglio vivrebbe di molta instabilita’ in alcune fasi specie tra fine prima decade e prima parte della terza decade con molti rovesci e temporali,visto un asse di ingresso delle saccature dalla Francia verso sud-est,con il nord-ovest in un contesto variabile con qualche rovescio,ed il nord-est con maggiori precipitazioni.Il clima sarebbe fresco in queste fasi per il periodo,mentre la prima parte del mese vivrebbe un’inizio via via piu’ stabile e caldo che da ovest si sposterebbe dal 7-9 verso levante assumendo poi connottati pre-frontali.Altre fasi calienti si vivrebbero con cielo sereno e afa in buona parte della seconda decade tra il 15 e 20 e sul finire del mese di luglio.

ITALIA CENTRALE:

Il mese di luglio vivrebbe di molta instabilita’ in alcune fasi specie tra fine prima decade e prima parte della terza decade con molti rovesci e temporali,visto un asse di ingresso delle saccature dalla Francia verso sud-est,con il settore tirrenico in un contesto variabile con qualche rovescio,e l’area adriatica con maggiori precipitazioni con temporali localmente intensi.Il clima sarebbe fresco in queste fasi per il periodo,mentre la prima parte del mese vivrebbe un’inizio via via piu’ stabile e caldo che da ovest si sposterebbe dal 7-9 verso levante assumendo poi connottati pre-frontali con venti di caduta dall’appennino e picchi attorno ai 40 gradi.Altre fasi calienti si vivrebbero con cielo sereno e afa in buona parte della seconda decade tra il 15 e 20 e sul finire del mese di luglio.

ITALIA MERIDIONALE:

Il mese di luglio vivrebbe di molta instabilita’ in alcune fasi specie tra fine prima decade e prima parte della terza decade con molti rovesci e temporali,visto un asse di ingresso delle saccature dalla Francia verso sud-est,con il settore tirrenico in un contesto variabile con qualche rovescio,e l’area adriatica e ionica con maggiori precipitazioni con temporali specie tra Gargano ed appenninilocalmente intensi.Il clima sarebbe fresco in queste fasi per il periodo,mentre la prima parte del mese vivrebbe un’inizio via via piu’ stabile e caldo che da ovest si sposterebbe dal 7-9 verso levante assumendo poi connottati pre-frontali con venti di caduta dall’appennino e picchi attorno ai 41 gradi.Altre fasi calienti si vivrebbero con cielo sereno e afa in buona parte della seconda decade tra il 15 e 20 e sul finire del mese di luglio.