Previsioni Meteo: altro che “tempesta di caldo”, la prossima settimana tornano freddo e maltempo!!!

/
MeteoWeb

25Nelle sezioni dei mass-media italiani riservate alle previsioni meteo, nelle ultime ore, stiamo leggendo di “hot storm“, cioè “tempesta di caldo“, con previsioni torride ed estreme per i prossimi giorni. In realtà è una bufala clamorosa, un errore previsionale davvero fuorviante, un’assurdità unica. Come abbiamo già scritto ieri nel nostro bollettino meteo, avremo solo un po’ di caldo, di normalità estiva, e per giunta questa parentesi mite e soleggiata durerà davvero poco, pochi giorni, prima che tornino fresco e maltempo, in una stagione che continuerà a fare le bizze. E’ vero che già in questi giorni splende il sole in tutt’Italia, ma non fa caldo in modo estremo, poche località si avvicinano ai +30°C e soprattutto al centro/sud i valori termici sono ancora freschi, piacevoli, inferiori rispetto alle medie del periodo con nubi sparse e venti tesi.
04Nei prossimi giorni le temperature aumenteranno in modo lento e graduale, ma inesorabile, ma domani, venerdì 14 giugno, ci saranno dei temporali anche forti sull’arco alpino, con qualche fenomeno in estensione all’alta pianura Padana. Nel weekend splenderà il sole in tutt’Italia, ma i veri giorni di caldo saranno i primi della prossima settimana, tra lunedì 17 e mercoledì 19 giugno. Saranno 3 giorni sicuramente caldi, con massime fino a oltre +35°C in molte località, ma senza picchi eccezionali considerando che saremo nella seconda metà di giugno, e si tratterà di temperature assolutamente normali per l’estate. Anzi, si tratterà della prima vera e propria parentesi estiva di questa stagione iniziata in modo così bizzarro. Infatti solitamente simili avvezioni di calore si verificano ben prima, già nei mesi di aprile e maggio, e quest’anno sarà assolutamente in ritardo rispetto alla routine.
06Piuttosto è abbastanza allarmante la prospettiva delineata da alcuni centri di calcolo, come il britannico modello ECMWF del Centro Reading (vedi immagini affianco), per la seconda parte della prossima settimana, tra giovedì 20 giugno e domenica 23, quando una nuova ondata di maltempo molto intensa, proveniente dall’Oceano Atlantico, potrebbe colpire in pieno l’Italia facendo nuovamente crollare le temperature e provocando forti piogge sparse, inizialmente al centro/nord ma poi molto probabilmente anche al sud. Se questa prospettiva fosse confermata dai prossimi aggiornamenti (è una tendenza a medio termine, quindi è bene attendere ulteriori run modellistici per poterla considerare attendibile), sarebbe alto il rischio di fenomeni estremi come forti temporali, grandinate e trombe d’aria, a causa degli accesissimi contrasti termici che si verrebbero a creare nel momento in cui l’aria fredda e umida proveniente dal nord Atlantico invaderebbe un territorio, come quello italiano, che nei giorni precedenti era stato interessato dal caldo Sub-Tropicale. Massima attenzione, quindi, ai prossimi aggiornamenti: l’evoluzione è davvero “esplosiva” e l’estate molto probabilmente si farà attendere ancora un bel po’ …