A Roma una serata celebra la corsa allo spazio degli anni ’50 e ’60

MeteoWeb

The-Apollo-11-crew-portrait.-Left-to-right-are-Armstrong-Michael-Collins-and-Buzz-AldrinE’ dedicato alla corsa allo spazio degli anni ’50 e ’60 e alla storia del razzo a propulsione nucleare studiato mezzo secolo fa dalla Nasa, l’evento in programma a Roma mercoledi’ 31 luglio 2013, alle ore 21,30, presso l’Officina Biologica al Borgo Angelico. A raccontare quel periodo cruciale della corsa allo spazio e’ il direttore dell’Osservatorio di Roma, Fabrizio Fiore, nello spettacolo ”Quella volta che non siamo andati su Marte”. Nella serata verranno proiettati filmati e documenti originali frutto di una ricerca negli archivi della Nasa e dei telegiornali dell’epoca. Si parlera’ della la storia di un gruppo di uomini e donne, di scienziati e di politici visionari che hanno immaginato, negli anni ’60, un futuro molto differente da come e’ il mondo oggi ed hanno gettato le basi concrete per progettare e realizzare macchine per viaggi interplanetari, come il razzo a propulsione nucleare. Hanno combattuto contro altrettanti scienziati e politici per vedere realizzato il loro sogno, e alla fine hanno perso. Una serata speciale per ascoltare uno scienziato parlare di altri scienziati e raccontare la storia di quella volta che non siamo andati su Marte.