Allerta caldo a Genova, la protezione civile: “non uscite di casa dalle 11 alle 18”

MeteoWeb

caldoNon uscire di casa dalle 11 alle 18, bere acqua con regolarità, non bere alcolici, bevande gassate o gelati e consumare pasti leggeri con cibi non conditi. Sono i consigli che la Protezione Civile dà ai cittadini genovesi in vista dell’ondata di calore che colpirà il capoluogo ligure nelle giornate di domani e di sabato. “La città -comunica il Ministero della Salute- sarà infatti interessata da temperature elevate e condizioni meteorologiche che potranno avere effetti negativi sulla salute della popolazione, in particolare nei sottogruppi di popolazione suscettibili come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche”. Per mettere a punto le misure per fronteggiare l’emergenza caldo, questa mattina si è riunito il tavolo operativo della Protezione Civile comunale, alla presenza del direttore del dipartimento anziani della Asl 3, dei volontari della Protezione Civile e delle direzioni politiche sociali, sviluppo municipi e polizia municipale. La Protezione Civile comunale provvederà a monitorare il fenomeno e a raccordarsi con le competenti strutture sociali e sanitarie per le iniziative da porre in essere anche con l’ausilio dei volontari.