Archeologia: da domani “apre” l’affascinante Museo Sottomarino dell’Asinara (FOTO)

MeteoWeb

asinaraQuasi quarantamila reperti archeologici risalenti a 1500 anni fa e posati sul fondo del golfo dell’Asinara saranno visitabili per i prossimi due mesi. Un enorme museo sottomarino, unico nel Mediterraneo, sara’ fruibile grazie a un accordo stipulato tra il Comune di Porto Torres, la Soprintendenza per i beni archeologici, l’Ente parco dell’Asinara e il Cala d’oliva diving center. Il giacimento si trova all’altezza di Cala reale, a sette metri di profondita’. Le visite, cominciate in via sperimentale l’anno scorso, saranno di nuovo possibili da domani, sabato 13 luglio fino al 15 settembre.
asinara02Nel 2012 erano stati seicento i sub che avevano potuto ammirare il museo, costituito da una suggestiva distesa di anfore romane. L’iniziativa e’ stata presentata a Porto Torres, dall assessore comunale al Turismo e alla valorizzazione dell Asinara, Alessandra Peloso, dalla responsabile del distaccamento della soprintendenza ai beni archeologici, Gabriella Gasperetti, dal rappresentante dell Ente parco nazionale dell Asinara, Gianluca Idini, e dal responsabile del Cala d oliva diving center, Alessandro Masala. Il sito e’ formato dal carico di una nave romana proveniente dalla penisola iberica, naufragata all ingresso di Cala Reale in eta’ tardo imperiale, ed e’ ricco di anfore che contenevano salsa di pesce, il garum dei romani, e pesce sotto sale. I reperti, scoperti di recente, sono stati spostati di 300 metri rispetto alla collocazione originaria per preservarli dai traghetti che collegano l’isola alla terraferma. La visita sara’ effettuabile sia con le bombole che in apnea ed e’ possibile solo attraverso i mezzi degli operatori autorizzati.

asinara03