Bradford, Regno Unito: matrimoni “a rischio” anomalìe tra cugini di primo grado

MeteoWeb

REGNO UNITODa uno studio effettuato sulla comunità pakistana a Bradford, in Regno Unito, è emerso che il matrimonio tra cugini di primo grado raddoppia il rischio che da questa unione nascano bambini malformati.
Stando quanto in esso affermato, il rischio di avere un bambino con difetti cardiaci o del sistema nervoso, a volte anche fatali, è in generale limitato, ma sale al 3% nella popolazione pakistana e al 6% tra coloro che hanno sposato un consanguineo.
In Inghilterra ed in Galles, a causa di difetti di nascita, nella comunità pakistana muoiono circa 90 piccoli ed il matrimonio in famiglia è una tradizione culturale molto radicata.
Eamonn Sheridan, il principale autore della nuova indagine, afferma che la partecipazione della comunità di Bradford, che ha consentito il monitoraggio di 13500 bambini, nati nel Bradford Royal Infirmary tra il 2007 ed il 2011, è davvero forte stavolta.
Il fumo materno, l’uso di alcol e l’obesità non sono risultati fattori di rischio in questa popolazione, mentre una maggiore educazione delle madri è un fattore protettivo in tutte le etnie.
I ricercatori della Leeds University, parlandone su ‘The Lancet’, ritengono che la pratica culturale del matrimonio tra cugini di primo grado sia il fattore che maggiormente influisce sulle anomalie dei bebé, andando ben oltre quello delle carenze nutrizionali tipiche  della zona oggetto di studio.
Il matrimonio con un parente stretto  causa il 31% di tutti i difetti alla nascita nei neonati pakistani.
Gli esperti sperano che anche nel Regno Unito,dopo questa indagine,  ci siano meno nascite di bimbi con anomalie, proprio come è avvenuto in Norvegia dopo il 2009, anno in cui è stato pubblicato uno studio simile.