Clima, allarme per le risorse idriche in Cile e Argentina: rischio siccità duratura

MeteoWeb

siccitàCile e Argentina potrebbero dover affrontare gravi problemi di immagazzinamento idrico a causa dello spostamento verso sud dei venti occidentali sulla Patagonia provocato dal riscaldamento globale: è quanto risulta da una ricerca dell’australiana New South Wales University. La contrazione della zona ghiacciata della Patagonia è un fenomeno già avvenuto in passato, ed è causato dallo spostamento verso sud dei venti da ovest, portatori di precipitazioni: il riscaldamento globale potrebbe rendere questa situazione permanente. La perdita dei ghiacciai e la contemporanea diminuzione delle piogge sulla regione potrebbe causare una sensibile diminuzione delle risorse idriche, dato che non sarebbe più possibile un rinnovamento stagionale durante la fase invernale in grado di ristabilire la necessaria quantità di ghiaccio.