Fukushima: perdita di vapore dalla centrale nucleare, ipotesi acqua piovana, nessun rischio

MeteoWeb

La Tepco, il gestore dell’impianto nucleare danneggiato di Fukushima, ha reso noto che questa mattina e’ stata segnalata una perdita di vapore da una piscina di stoccaggio al quinto livello dell’edificio del reattore n.3. L’episodio e’ avvenuto alle ore 8:20 locali (l’1:20 in Italia) ed e’ stato rilevato tramite una telecamera di sorveglianza. Allo stato, secondo la Tepco, gli strumenti di misurazione della radioattivita’ non hanno mostrato cambiamenti.

L’acqua piovana potrebbe essere la causa dell’uscita di vapore segnalata in mattinata da una telecamera di sicurezza dall’edificio del reattore n.3 della centrale disastrata diFukushima. E’ l’ipotesi finora piu’ verosimile fatta dal gestore dell’ impianto, la Tepco, a causa della pioggia caduta su Fukushima. Il vapore e’ uscito da una piscina al quinto piano dell’ edificio, collocato sul vaso di contenimento primario, dove sono depositate le attrezzature usate per i controlli di routine. L’iniezione di acqua nel reattore e’ andata avanti senza problemi, come confermato dalla temperatura di 38 gradi in base alle rilevazioni delle 5.00 di questa mattina. Il reattore n.3 e’ stato danneggiato gravemente dall’esplosione avvenuta poco dopo il sisma/tsunami dell’11 marzo 2011, che ha dato origine alla peggiore crisi nucleare dopo Cernobyl. Tecnici e operai non possono avvicinarsi ai piani superiori perche’ i livelli delle radiazioni sono elevati: per rimuovere le macerie sono usati macchinari pesanti telecomandati.