Fulmine-killer di ieri nel tarantino: assistenza psicologica continua per il bimbo sopravvissuto

MeteoWeb
Immagine d'archivio. Credit: Renato Sansone - MeteoWeb
Immagine d’archivio. Credit: Renato Sansone – MeteoWeb

E’ fuori pericolo il 14enne di Acquaviva delle Fonti e residente ad Altamura sopravvissuto ieri pomeriggio al fulmine che ha colpito lui e il suo cuginetto di 12 anni che e’ invece morto per arresto cardiaco. I ragazzini, che stavano trascorrendo le vacanze a Campomarino di Maruggio, stavano giocando a pallone sulla spiaggia, quando si e’ scatenato un improvviso e violento temporale. Il 14enne, ricoverato all’ospedale ‘Giannuzzi’ di Manduria, riceve assistenza psicologica e continua a chiedere di vedere il cugino Giovanni Carlucci, colpito in pieno dalla saetta sotto gli occhi del padre e di altri familiari e amici. A nulla sono servite le manovre di rianimazione che gli sono state praticate per 40 minuti dal personale del 118. La tragedia e’ avvenuta all’improvviso: il cielo era nero ma ancora non pioveva. Le famiglie dei due ragazzi gestiscono con altri parenti un’attivita’ commerciale ad Altamura e trascorrono abitualmente l’estate in un residence a Campomarino. Il pubblico ministero di turno ha disposto la restituzione della salma per i funerali.