Grandinate e tornado di sabato mattina in pianura Padana, Confagricoltura Lombardia chiede lo stato di calamità

MeteoWeb

04Confagricoltura Lombardia rivolge un appello al Governo centrale e all’amministrazione regionale affinche’ venga riconosciuto lo stato di calamita’ naturale alle aree delle province di Cremona, Brescia e Mantova colpite dalle violente grandinate di sabato scorso. Chiede poi che vengano attivate le necessarie misure di intervento al fine di un pronto risarcimento dei danni subiti ed un rapido ritorno alla piena operativita’ delle aziende le cui strutture sono state danneggiate da questo drammatico evento meteorologico. Le grandinate hanno causato ingenti danni alle numerose colture presenti in campo in questo stagione come mais, erba medica, bietole, pomodoro, meloni e altre ancora. In un’annata gia’ segnata da un andamentometeorologico primaverile critico per il comparto agricolo con temperature nettamente inferiori alla media e, soprattutto, con una piovosita’ eccessiva che aveva impedito per settimane il normale svolgimento delle operazioni di semina, le grandinate di sabato infliggono un colpo durissimo alle aziende situate nei territori interessati distruggendo le colture ed azzerando, in molti casi, il possibile raccolto di questa campagna produttiva. Un danno di enorme entita’ che colpisce le aziende agricole in un momento di grande difficolta’, in relazione alla situazione di crisi economica che interessa il comparto agricolo e, piu’ in generale, l’intero Paese. Confagricoltura, insieme alle Unioni provinciali agricoltori competenti per territorio, assicura la sua totale disponibilita’ per garantire il doveroso sostegno alle imprese coinvolte.