Il clima di Luglio in Italia

MeteoWeb

Anticiclone delle AzzorreNel mese di luglio il Mediterraneo occidentale e centrale viene interessato progressivamente dall’azione stabilizzante dell’anticiclone delle Azzorre, che si espande verso nord est, fino a coinvolgere l’intera penisola italiana e l’arco alpino. L’Italia si trova quindi in una situazione di calma atmosferica, interessata da una massa d’aria stabile, calda e relativamente umida.

In questo mese, dal punto di vista climatico, riguardo le precipitazioni, l’Italia è divisa in due: al nord bel tempo in mattinata, ma nelle ore pomeridiane si formano sulle Alpi dense nubi cumuliformi che provocano violenti temporali che colpiscono tutta la fascia prealpina, il Triveneto e, in misura lievemente minore, la pianura padana. Forti acquazzoni si verificano anche su tutta la dorsale appenninica, fino alla Calabria. Ed anche i rilievi di Sicilia e Sardegna non sono esenti da questo fenomeno, tipicamente ad evoluzione diurna. Sulle zone costiere del centro e del sud, prevale invece il cielo sereno o poco nuvoloso per tutta la giornata.

Clima TerraLuglio per il Sud Italia rappresenta senza dubbio il mese più secco. Sulle due isole maggiori, per molte stazioni costiere non è raro chiudere addirittura a zero millimetri di pioggia.

Riguardo le temperature, gran parte delle basse valli alpine, specie in Trentino e nel Veneto sono interessate da temperature medie tra i 20 e i 26 °C. Lo stesso dicasi per gran parte del Piemonte fino ai 400/500 metri di altitudine e le zone collinari della Romagna e della Toscana. Le pianure e le coste delle stesse regioni hanno temperature diurne solitamente più alte, dipendenti dai venti da nord o dalle ondate di calore.

Al sud i valori sono mediamente superiori ai 28 °C, con una notevole differenza tra il giorno e la notte. Nelle zone pianeggianti si hanno punte che spesso superano i 40°C.

Nella prima parte del periodo le temperature sono ancora in aumento, anche se già i valori massimi, che si verificano attorno alle due di pomeriggio, superano quasi sempre i 30°C. Di notte, grazie al cielo sereno, le temperature diminuiscono un po’, permettendo di stare a maniche corte, ma senza soffrire per il caldo intenso. A Roma, le ore serali sono le migliori per fare delle passeggiate a piedi e scoprire la città.

animali012Le precipitazioni sono scarse, tuttavia al nord, a causa del forte riscaldamento del suolo e della grande quantità di umidità presente sulla Pianura Padana, si formano spesso dei temporali nelle ore pomeridiane, soprattutto quando l’aria umida è spinta verso le catene montuose, che favoriscono la formazione dei cumulonembi: le imponenti nubi che danno origine ai temporali.

La seconda parte del mese coincide, statisticamente, con il periodo più caldo dell’anno. Di giorno, soprattutto al sud,  le temperature raggiungono facilmente i 40°C. I venti deboli e la grande quantità di umidità presente nell’aria, favoriscono la formazione dell’afa, specie nelle città.

In tali condizioni è buona abitudine portare sempre con se una bottiglietta di acqua e bere spesso, in modo da non correre il rischio di disidratazione. Se possibile e bene stare all’ombra, o almeno indossare un leggero berretto.

ChiccoLe precipitazioni sono ancora temporalesche al nord, soprattutto sui rilievi alpini e nel Friuli, dove avvengono con frequenza pressappoco giornaliera. Al centro e al sud si hanno solamente degli acquazzoni sulle catene montuose, anche se in genere, nell’ultima settimana del mese,  si ha il passaggio di qualche perturbazione sulle regioni tirreniche. Sulle due isole maggiori le precipitazioni sono quasi totalmente assenti.

A parte le raccomandazioni di carattere meteorologico e ambientale, ricordiamo che luglio è un mese di vacanze. E allora  … una accorata preghiera, dedicata a coloro che hanno in casa un amico a quattro zampe: sappiamo che in alcune località non è possibile portare cani, gatti o altri animali. Non abbandonateli! Portateli presso qualcuno che possa tenerli, ma non abbandonateli. Quasi sicuramente morirebbero. Se posso suggerirvi una lettura, è uscito il libro di Alfio Giuffrida, “Chicco e il cane”. Tratto da una storia vera, racconta le disavventure di un cane e di un bambino, affetto da una malattia non curabile, che può sperare in una guarigione grazie all’aiuto di un cane. I libri di Alfio Giuffrida si acquistano in libreria, oppure on line sul sito http://t.co/L1oZOWLK