La Costa Concordia comincia a cedere: lo scafo sottoposto a degrado da 18 mesi

MeteoWeb

costa-concordia okLa progressiva corrosione dello scafo e iniziali cedimenti sarebbero stati osservati in recenti ispezioni subacquee alla Costa Concordia, circostanze che sarebbero tali da determinare un ulteriore abbassamento sul fondale. Lo apprende l’ANSA. In particolare la prua, si apprende ancora, sarebbe calata in modo visibile rispetto al pelo dell’acqua. Le ispezioni subacquee non avrebbero invece rilevato fenomeni di inquinamento, ne’ delle acque ne’ rispetto a fauna e flora marina. Secondo alcune ipotesi, e’ come se lo scafo, progettato per altre funzioni, ovviamente privo di manutenzione, e sottoposto a stress ‘meteomarini’ e degrado da 18 mesi, stia cedendo sotto il peso della nave stessa. Dalle osservazioni subacquee anche le rocce entrate nello scafo starebbero contribuendo ad accentuare i fenomeni di corrosione della Concordia, con un indebolimento della struttura. I sopralluoghi sono stati eseguiti nell’ambito dell’inchiesta per disastro ambientale.