Maltempo, Confagricoltura: “calano produzione e prezzi del frumento italiano”

MeteoWeb

grano01Calano produzione e prezzi del frumento italiano quest’anno. A tirare le somme al termine della campagna 2012-2013 è la Confagricoltura, sottolineando che ”meno grano italiano vuol dire inevitabilmente piu’ grano importato”. A ‘tagliare’ il raccolto del frumento tenero e’ stato il maltempo, con un andamento climatico primaverile freddo e piovoso che, in alcune zone del Nord si e’ protratto anche oltre la meta’ di giugno. ”Nonostante la qualita’ dei prodotti trasformati dall’industria alimentare italiana quest’anno – afferma Enrico Gambi presidente della Federazione nazionale cereali alimentari di Confagri – il pane e la pasta saranno ancor meno made in Italy di quanto non siano in un’annata normale”. Le semine autunnali del 2012 aumentate del 2,4% rispetto all’anno precedente, facevano pensare ad un leggero aumento della produzione che invece registra un calo stimato a oggi del 10%. A fronte della minore disponibilita’ di prodotto nazionale e della prospettiva di dover importare oltre il 50% del fabbisogno interno, precisa Confagri, continuano a calare i prezzi in Italia, in linea con l’andamento dei mercati internazionali che tiene conto della grande abbondanza dei raccolti in alcuni paesi esportatori chiave, come Russia, Ucraina, Francia e Germania.