Maltempo, la provincia di Reggio Emilia chiederà lo stato di calamità per la tromba d’aria e le grandinate di stamani

MeteoWeb

reggioemilia correggioUna violenta tromba d’aria si è abbattuta, stamattina, nella Bassa reggiana. Intorno alle 7,30 si è alzato su un vento fortissimo e una grandinata che ha colpito in particolare i comuni di Guastalla, Boretto, Gualtieri, Poviglio, Santa Vittoria, Castelnovo Sotto, Cadelbosco Sotto e Cadelbosco Sopra. Tanti gli alberi divelti e i tetti scoperchiati. Il danno più grave è stato rilevato a Boretto, dove il tetto di una villa è rimasto senza coppi. “Insieme alle polizie municipali delle Unioni Bassa reggiana e Terre di mezzo e alle pubbliche assistenze stiamo intervenendo in diversi comuni per la messa in sicurezza delle coperture, fronteggiare gli allagamenti e rimuovere gli alberi caduti”, ha spiegato Federica Manenti, responsabile della Protezione civile della Provincia di Reggio Emilia. L’ondata di maltempo era stata ipotizzata ieri dalla Protezione civile della Regione Emilia-Romagna, che aveva attivato una nuova fase di attenzione.

”La grandinata e la tromba d’aria che questa mattina hanno colpito la Bassa reggiana hanno provocato danni ingentissimi, distruggendo interi raccolti e rischiando di mettere in ginocchio diverse aziende agricole: la situazione in alcuni casi e’ drammatica e non esiteremo a richiedere lo stato di calamita’ naturale”. Lo afferma l’assessore all’Agricoltura della Provincia di Reggio Emilia, Roberta Rivi, dopo i primi contatti con aziende e associazioni di categoria. Ingenti e diffusi i danni di una ondata di maltempo che, in molti casi, ha distrutto i raccolti di una intera annata, dalle viti al mais, dagli ortaggi a cocomeri e meloni. Particolarmente pesante la situazione alla cooperativa agricola ‘La liberta”, nella tenuta Bigliana a Santa Vittoria di Gualtieri. ”Da lunedi’ l’Assessorato all’Agricoltura della Provincia iniziera’ a raccogliere le segnalazioni delle aziende per richiede urgentemente indennizzi a fronte di una situazione davvero pesante”, conclude l’assessore, esprimendo la propria solidarieta’ ”ai tanti agricoltori cosi’ pesantemente colpiti”.