Meteo, arriva il super-caldo: boom di violenze, aggressività, manie e disturbi ossessivi

MeteoWeb

caldoLiti condominiali per un nonnulla che finiscono con una coltellata, persone insolitamente euforiche che parlano da sole o si spogliano sui mezzi pubblici, insonnia, nervosismo e irritabilita’ in ufficio che superano il livello di guardia. “La colpa dell’aumento o del peggioramento dell’aggressivita’ e di alcuni disturbi psichici nei mesi estivi e’ da attribuire al caldo, che agisce come un detonatore su chi soffre di mania, ipomania, disturbi ossessivo-compulsivi e disturbi di panico”, dice all’Adnkronos Salute Claudio Mencacci, presidente della Societa’ italiana di psichiatria, che con l’arrivo di ‘Caronte’ prevede giorni neri anche per chi soffre di bulimia nervosa o ha problemi con l’alcol. “In questi giorni – prevede – capitera’ di imbattersi piu’ spesso del solito in manifestazioni di questi disturbi, ma la buona notizia e’ che in parallelo si ridurranno depressione e suicidi. E’ bene ricordare che, secondo gli ultimi dati, in Europa il 40% della popolazione soffre di un disturbo psichico, da lieve a grave. Ecco perche’ e’ fondamentale smettere di considerare queste problematiche come marginali, ma porle finalmente al centro dell’agenda politica”. Ma perche’ il caldo accende come una miccia aggressivita’, manie, panico e ossessioni? “Si e’ visto che il cervello e’ sensibile all’aumento di temperatura, al tasso di umidita’ e alle ore di esposizione alla luce. Questi tre fattori sono cruciali perche’ agiscono come un grilletto, in primo luogo aumentando i disturbi del sonno. Cosi’ si apre la strada ad aggressivita’ e aumento di manie, disturbi ossessivi e panico”.  “Il caldo – prosegue Mencacci – fa da molla perche’ agisce sui sistemi neuroendocrini. Ma in estate aumentano anche i contatti sociali obbligati e, di pari passo, una sorta di necessita’ di mantenere le distanze. Pensiamo a un bus affollato in inverno, con il freddo, o a luglio, con sudore, effluvi e altro: tutti cercheranno inconsciamente di ritagliarsi uno spazio isolato, mentre quando le temperature scendono si cercano piu’ volentieri calore e compagnia”. Insomma, canicola e affollamento sono alleati di episodi di aggressivita’, ma anche di manifestazioni come manie, perdita del controllo, ossessioni e abbuffate notturne. “Complice il fatto che nella calura e’ piu’ difficile dormire”. Per cercare di contrastare l’effetto delle temperature elevate sulla psiche, esistono dei consigli mirati che aiutano a mantenere l’equilibrio. Lo psichiatra raccomanda di: 1) Mantenere un buon rapporto sonno veglia, cercando di riposare in una stanza fresca ed aerata e senza fare tardi per troppi giorni di seguito; 2) Evitare gli alcolici; 3) Seguire stili di vita sani, curando l’idratazione e seguendo un’alimentazione piu’ fresca e leggera, ricca di frutta e verdura.