Nasce a Venezia primo giardino terapeutico d’Italia

MeteoWeb

12_6_gdv_f1_150_resize_253Ordine, armonia, bellezza. E poi colori, profumi, emozioni. Sono molte le sensazioni suscitate dal giardino terapeutico inaugurato oggi nel parco dell’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Ospedale San Camillo del Lido di Venezia. Si tratta di una novita’ assoluta nel panorama della sanita’ italiana: e’ infatti il primo giardino terapeutico in Italia pensato specificamente per i pazienti ricoverati in neuroriabilitazione. Gia’ nei giorni scorsi gli ospiti ricoverati nella struttura hanno iniziato le prime attivita’ di garden therapy, all’interno del percorso di terapia occupazionale, accompagnati dai medici e dagli operatori dell’ospedale. Il giardino e’ infatti accessibile ai pazienti in carrozzina o con disabilita’ fisiche, i quali, grazie a speciali vasche per giardinaggio create appositamente, possono partecipare attivamente alla semina, alla cura delle piante e alla raccolta dei frutti. Non si tratta pero’ solamente di un’attivita’ di tipo fisico. Il vantaggio maggiore deriva infatti dal contatto con una varieta’ di piante e fiori scelti accuratamente per stimolare la vista, l’olfatto, il tatto, risvegliando percio’ i sensi e con essi i ricordi e le emozioni. Il progetto e’ stato donato da Paolo Sgaravatti, architetto paesaggista, e da Benedetta Piccolomini, garden designer. L’opera ha ricevuto la benedizione del Patriarca di Venezia mons. Francesco Moraglia, che prima di visitare il giardino ha celebrato la Santa Messa nella chiesa dell’Istituto e incontrato i pazienti con i loro familiari.