Orso Stefano, il commissario del parco: “un brutale gesto premeditato”

MeteoWeb
Immagine d'archivio
Immagine d’archivio

Tutto porta a pensare che sia un brutale agguato, messo in atto probabilmente da piu’ di una persona: armi diverse e parti diverse del corpo dell’orso colpite. I responsabili di questo gesto sono andati li’ appositamente per uccidere l’orso. C’era una carcassa nei pressi, sapevano che sarebbe arrivato e lo hanno aspettato”. E’ quanto afferma il commissario del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, Giuseppe Rossi, sottolineando la ”gravità dell’episodio in una zona abbastanza tranquilla”.