Salute: a Roma arriva la nuova allergia all’ambrosia

MeteoWeb

allergia3Il mese di agosto porta a Roma e nel Centro Italia una nuova allergia, fino ad ora “sconosciuta” in quest’area del Paese. Se il bambino, a primavera finita, continua a starnutire o strofinarsi il naso per il prurito, potrebbe essere allergico all’ambrosia, una pianta erbacea originaria dell’America. Gli specialisti dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesu’, nel corso di un convegno a Roma sulla rinite allergica, segnalano che tra i piccoli sottoposti a valutazione allergologica e trovati allergici ai pollini, sono stati il 3% nel primo semestre dell’anno quelli sensibili all’ambrosia. Fino ad oggi quest’allergia aveva interessato solo le regioni settentrionali dell’Italia. A Roma l’ambrosia non e’ certo una novità, se veniva consumata sulle mense dell’età imperiale come ‘nettare degli dei’. Tuttavia l’ambrosia non è mai fiorita in area mediterranea. E’ invece pianta erbacea originaria dell’America: negli Stati Uniti ben il 40% della popolazione risulta essere allergico. La pianta arriva a produrre fino a mille miliardi di granuli di polline e a saturare l’aria di due milioni di granuli per metro cubo. L’arrivo dell’ambrosia nella Capitale era stato segnalato dai botanici gia’ da qualche anno. La stagione pollinica romana inizia a febbraio-giugno con gli alberi (cipresso, nocciolo, olmo, frassino, pioppo, betulla, ontano, carpino, platano, quercia, olivo) e le graminacee, ma sviluppa una seconda ondata in estate-autunno. Protagoniste ne sono erbe come il farinaccio, l’artemisia, il tarassaco, le poligonacee e l’ambrosia. allergia5Qualche anno dopo essere entrata nel teleobiettivo dei pollinologi, quest’erba comincia ora a colpire i bambini di Roma e del Centro Italia, dove si registra la prima incidenza sensibile della presenza dell’allergia. Il periodo di fioritura dell’ambrosia ha inizio a partire dal mese di agosto. La grande quantita’ di polline prodotto e’ la causa della forte allergenicita’ posseduta da questa pianta, che puo’ causare inoltre fenomeni di sensibilizzazione verso altre composite. L’erba nasce al di sotto dei 400 metri di altitudine e predilige i bordi delle strade, le massicciate ferroviarie, i terreni incolti e si trova anche nelle coltivazioni come infestante. Come e’ arrivata in Europa, in Italia, a Roma? Dapprima via cargo (probabilmente con sementi di cereali importate dagli USA) e ora via autostrada.