Scossa di terremoto di magnitudo 3.3 nel basso Tirreno, a largo della costa calabrese

MeteoWeb

map_loc_tPochi minuti fa, alle 21:12, una scossa di magnitudo 3.3 s’è verificata nel basso Tirreno, a largo del litorale cosentino, nell’alta Calabria. Si tratta dell’ennesima scossa profonda del basso Tirreno: l’ipocentro infatti è stato localizzato a 272km di profondità sotto il livello marino. La maggior parte dei terremoti in Italia si produce a profondità ben minori, da pochi km a poche decine di km, ma in questo caso il sisma è avvenuto in corrispondenza del cosiddetto “piano di Benioff”. Si tratta del piano di subduzione in corrispondenza del quale la placca africana subduce sotto quella eurasiatica, inflettendosi e sprofondando verso il mantello terrestre. Lungo questa superficie, che si trova proprio al di sotto della Calabria, avvengono terremoti in un arco di profondità che va dai 100 ai 500 km, lungo una enorme superficie che ha un’inclinazione di circa 50-60°.