Spazio: sospesi i lanci con il razzo russo Proton dopo l’incidente di martedì

MeteoWeb

Baikonur01La Russia ha sospeso i lanci con i razzi Proton dal cosmodromo kazako di Baikonur, sede storica dell’industria spaziale prima sovietica e poi russa, dopo l’esplosione due giorni fa di un razzo che avrebbe dovuto portare nello spazio tre satelliti. L’ha riferito una fonte all’agenzia di stampa Interfax. “La commisisone d’inchiesta che sta ricercando le cause dell’incidente del 2 luglio ha preso la decisione di fermare i preparativi per i lanci previsti dei Proton da Baikonur”, ha spiegato la fonte. Il prossimo lancio sarebbe previsto per il 20 luglio, ma il razzo, come il razzo dello stadio superiore Briz-M e il satellite Astra 2A, che doveva essere portato nello spazio, sono stati spostati nel deposito. “A causa dell’incidente i lanci saranno spostati a date posteriori e riprenderanno solo dopo che la commissione avrà finito il suo lavoro e dopo che le sue raccomandazioni saranno realizzate”, ha chiarito la fonte. Altri lanci con vettori proton erano previsti per il satellite Usa Sirius FM6 il 14 agosto, per il satellite militare Kosmos il 5 settembre, il satellite per le comunicazioni Ekspress AM5 a ottobre e il turco Turksat 4A a novembre. L’incidente di due giorni fa ha creato molta preoccupazione. Il razzo è esploso pochi secondi dopo essersi staccato dalla rampa e sul terreno è ricaduta una gran quantità di combustibile, che ha posto gravi preoccupazioni sulla ricaduta ambientale dell’incidente.