Terremoto Marche, il presidente della Regione: “circa il 5% di partenze anticipate”

MeteoWeb

Ombrelloni_spiaggiaCirca il 5% tra partenze anticipate di turisti e disdette per colpa dell’evento sismico di ieri notte nelle Marche. E’ il dato “non sistematico ma basato sulle impressioni” che gli operatori turistici e le associazioni di categoria hanno sottoposto alla valutazione del presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca, che e’ anche assessore al Turismo. Non un fuggi fuggi generalizzato, ma secondo il governatore i danni provocati dal terremoto sono soprattutto “psicologici”, mentre le ultime informazioni raccolte dalla protezione civile confermano che non ci sono criticita’ strutturali, “grazie anche – sottolinea Spacca – alla riqualificazione edilizia frutto delle altre esperienze di terremoto che le Marche hanno vissuto”. Il sisma ha colpito la Riviera del Conero, una zona “ad alta vocazione turistica” e per quell’area la Regione sta preparando con degli esperti “un progetto speciale di promozione“, che avra’ “caratteristiche di emergenza”. Intanto oggi – fa notare – “la vita e’ tornata alla normalita’ molto in fretta“.