Acqua primordiale sulla Luna: le nuove prove nel picco centrale del cratere Bullialdus

MeteoWeb

Luna GalileoQuando si formò quattro miliardi e mezzo di anni fa la Luna probabilmente era attraversata dall’acqua. Una ricerca pubblicata su ‘Nature Geoscience‘ ha offerto nuove prove sull’esistenza dell’acqua portate in superficie dalle profondità del mantello lunare da una serie di antichi impatti. Le prove – in forma di molecole di idrossile – sono state individuate nel picco centrale del cratere lunare Bullialdus. Gli ossidrili sono molecole costituite da un atomo di ossigeno collegato a un atomo di idrogeno. L’accoppiamento è spesso considerato una sotto-struttura di una molecola d’acqua. “Abbiamo rilevato le molecole di idrossile – ha spiegato Rachel Klima della Johns Hopkins University, leader dell’indagine – solo al centro del cratere, dove le rocce dalla parte piu’ profonda dell’area sono state portate in superficie da un impatto grande. Prima dell’impatto riteniamo che le rocce potrebbero essere state situate fino a sessantanove chilometri sotto la superficie lunare“.