Allerta Meteo, la protezione civile: “forti temporali al sud, Calabria e Sicilia le Regioni più colpite”

MeteoWeb

Protezione_Civile_logoIl Dipartimento della Protezione Civile ha diffuso un’allerta per temporali nelle regioni meridionali sottolineando in una nota che “il sistema perturbato che sta determinando una fase di maltempo al centro-nord sarà responsabile, da domani, del peggioramento delle condizioni meteorologiche anche sull’Italia meridionale”. “Sulla base delle previsioni disponibili e di concerto con tutte le Regioni coinvolte, cui spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse, che integra ed estende quelli diffusi nei giorni scorsi”, prosegue la nota. “L’avviso prevede, dalla giornata di domani, mercoledì 21 agosto, precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale, con rovesci di forte intensità, possibili grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento su Sicilia e Calabria”, conclude.

21082013_domani_d0IL BOLLETTINO PER DOMANI, MERCOLEDI’ 21 AGOSTO 2013:

Precipitazioni:
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Calabria meridionale e ionica e sulla Sicilia, con quantitativi cumulati da deboli a moderati;
– isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, su Sardegna, settori meridionali centro-meridionali di Marche, su Umbria e Lazio, Molise e sul resto del sud, con quantitativi cumulati generalmente deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: in generale aumento al centro-nord.
Venti: da localmente forti a forti dai quadranti settentrionali sul Golfo di Trieste, Liguria e regioni centro-meridionali.
Mari: molto mossi il Mare e Canale di Sardegna e l’Adriatico centro-settentrionale, tutti con moto ondoso in attenuazione.

22082013_dopodomani_d0IL BOLLETTINO PER DOPODOMANI, GIOVEDI’ 22 AGOSTO 2013:

Precipitazioni: isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, al meridione e sui settori appenninici interni di Abruzzo, su Lazio meridionale e Molise, con quantitativi cumulati generalmente deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: in generale aumento, sensibile sulle due isole maggiori.
Venti: localmente forti settentrionali sulla Puglia e settori costieri ionici di Basilicata e Calabria, in attenuazione.
Mari: localmente molto mosso lo Ionio, in attenuazione.