Allerta Meteo, le previsioni e le mappe dell’aeronautica militare per oggi e domani: forti temporali al sud

/
MeteoWeb

01Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: mentre al Nord permangono generali condizioni di instabilita’ atmosferica, un sistema nuvoloso dal Mediterraneo occidentale, che gia’ interessa la Sardegna, si estende alla Sicilia e al basso Versante tirrenico. Tempo previsto fino alle 24 di oggi. Nord: ad iniziali condizioni di nuvolosita’ irregolare sulla fascia alpina e prealpina di Nord-Ovest, con isolati rovesci o temporali tra Piemonte e Ponente Ligure, ed ampie schiarite sul resto del Nord, fara’ seguito, nel corso della giornata, un nuovo sviluppo di nubi imponenti sulle restanti aree alpine e prealpine e sui rilievi appenninici, con possibilita’ di rovesci o temporali in esaurimento serale.
02Centro e Sardegna: sull’isola molto nuvoloso con precipitazioni sparse anche temporalesche che, nel corso della giornata, si intensificheranno specie sul settore meridionale ed orientale della Sardegna; cielo velato sul Centro peninsulare, con formazioni nuvolose che si intensificheranno sulle aree interne determinando rovesci anche temporaleschi su Lazio, Abruzzo e alta Toscana, in attenuazione serale. Sud e Sicilia: ad iniziali condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso fara’ seguito ad un rapido aumento della nuvolosita’ sulla Sicilia, con precipitazioni sparse anche temporalesche, mentre parziali velature invaderanno il cielo delle restanti regioni meridionali, intensificandosi nella seconda parte del giorno sulle aree tirreniche e sulla Calabria, producendo locali piogge, mentre la nuvolosita’ permarra’ di scarso rilievo sulle rimanenti aree sia ioniche che adriatiche. Temperature: massime in aumento in Pianura Padana, sulle Marche e sulla fascia costiera di Abruzzo, Molise, Lazio e Campania; senza variazioni significative invece sul resto del territorio. Venti: deboli orientali al Nord; da deboli a moderati da Est/Nord-Est sul resto del Paese, con rinforzi da Est/Sud-Est sulle due isole maggiori. Mari: molto mossi lo Stretto di Sicilia ed il Canale di Sardegna; mossi i rimanenti bacini occidentali e localmente lo Jonio; poco mosso l’Adriatico.

03Il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia per la giornata di domani, sabato 31 agosto. Nord: nelle prime ore del giorno modeste velature in transito in un contesto di tempo stabile; nelle ore calde della giornata, sviluppo di isolate nubi imponenti sulle zone alpine con associate precipitazioni temporalesche; generalmente soleggiate le zone pianeggianti. Centro e Sardegna: ancora nubi irregolari a tratti diffuse sulla Sardegna, con precipitazioni sparse specialmente sui settori orientale e meridionale dell’isola, dove il miglioramento arrivera’ per fine giornata; nubi sparse anche sul Lazio, sebbene con scarsa probabilita’ di piogge nella prima parte della giornata; sereno o poco nuvoloso ma per sottili velature sul resto del Centro, seppur con sviluppo di nubi imponenti a ridosso dei rilievi tra Lazio e Abruzzo e possibilita’ di isolati rovesci o temporali pomeridiani.
04Sud e Sicilia: cielo molto nuvoloso o coperto sulla Sicilia e sulla Calabria, con piogge sparse e isolati temporali che sui settori orientale e settentrionale dell’isola potranno localmente risultare piu’ intensi e persistenti; nuvolosita’ diffusa, ma essenzialmente medio alta e dunque non significativa sul resto del Sud, con rischio di pioggia limitato alle coste campane e alla Basilicata tirrenica. Temperature: minime in lieve diminuzione su Sardegna e Sicilia e stazionarie sul resto del Paese; massime in aumento al Nord, in diminuzione anche localmente sensibile sulle isole maggiori e sulla Calabria e generalmente stazionarie infine sul resto del territorio. Venti: ventilazione debole a generale componente settentrionale su gran parte del Paese, con rinforzi da Nord/Nord-Ovest su Molise, Puglia, Calabria ionica e Sardegna. Mari: mossi il basso Adriatico, lo Jonio settentrionale, il Canale di Sardegna e lo Stretto di Sicilia; in genere poco mossi tutti gli altri mari, con moto ondoso localmente piu’ accentuato sul Tirreno centrale e sul medio Adriatico.