Animali: l’udito delle grandi falene a difesa dei pipistrelli

MeteoWeb

pipistrelliLe falene di grandi dimensioni sono state costrette a sviluppare un udito particolarmente sensibile ed efficace per provare a sfuggire agli attacchi dei pipistrelli. Attraverso l’ecolocalizzazione i predatori sfruttano l’eco delle proprie chiamate per localizzare la preda e attaccarla: a piccoli segnali di eco corrispondono piccole prede, a grandi segnali prede di stazza maggiore. Ecco perche’ presumibilmente le falene piu’ grandi riescono a sentire meglio degli insetti small size: avere qualche chance di salvezza in piu’. Lo ha scoperto un nuovo studio danese pubblicato su ‘Experimental Biology’. La ricerca e’ stata condotta da Annemarie Surlykke della University of Southern Denmark e ha dimostrato che l’udito delle falene e’ migliore nelle zone del mondo in cui vivono anche i pipistrelli meglio “equipaggiati”. Ad esempio nelle aree dell’Inghilterra che accolgono i pipistrelli Rhinolophus – i ‘ferri di cavallo’ – le falene riescono a sentire fino ad 80 kHz, soglia particolarmente elevata raggiunta dalle ecolocalizzazioni dei Rinolofidi.