Caldo a Perugia, 22 ricoveri da stamattina

MeteoWeb

Caldo-e-afa-rischi-cuoreLa situazione di tregua, riguardante il rapporto difficile con l’afa di questi giorni, in particolar modo per la popolazione anziana, ha subito una impennata improvvisa con ben 90 ricoveri al pronto soccorso dell’ospedale di Perugia dalle 8 alle 14. Una situazione messa peraltro in preventivo dal responsabile del 118 e pronto soccorso dell’ospedale di Perugia. ”Un lunedi’ che ha impegnato molto tutti gli operatori – ha dichiarato il Dottor Capruzzi, attraverso l’ufficio stampa della Azienda Ospedaliera – In sei ore, dalle 8 di questa mattina e fino al primo pomeriggio, sono affluiti 90 utenti, di cui 65 per patologie cromiche che si sono riacutizzate per le elevate temperature di questi ultimi giorni. Per 22 di loro si e’ reso necessario il ricovero nelle strutture di medicina e di cardiologia. Gli altri dopo i controlli e alcune ore di monitoraggio sono stati dimessi”. E’ stato accertato che l’85% dei pazienti ricoverati superano i 75 anni. Il fenomeno della popolazione anziana che vede il riacutizzarsi di patologie croniche come conseguenza indiretta del caldo si evidenzia quando il periodo delle alte temperature e’ piuttosto lungo. Abbiamo costantemente fatto appello al senso di attenzione che tutti i cittadini debbono avere in situazioni climatiche come questa – osserva il Dottor Capruzzi -, ma talvolta l’ attenzione non e’ sufficiente, la cronicita’ di alcune patologie respiratorie e cardiologiche negli anziani si enfatizza e diventa necessario ricorrere allo aiuto di terapie ed apparecchiature per stabilizzare il soggetto anziano”.

PerugiaTEMPERATURE ELEVATE ANCHE DOMANI – Il livello 2, di allerta dei servizi sanitari e sociali, della giornata odierna si protrae anche per domani per la citta’ di Perugia, in cui e’ prevista una temperatura massima di 38°. Alle 14 sono previsti 39° e alle 8 di mattino 27°. Scatta, invece, il livello 3 nella giornata di mercoledi’ prossimo 7 agosto con temperatura massima percepita di 38°. Alle 14 sono previsti 39° e alle 8 di mattino 26°. Verra’, dunque, attivata la fase di ”allarme” e istituita, presso l’Unita’ Operativa Ambiente e Protezione Civile con sede in localita’ Pian di Massiano, l’attivita’ della Sala Operativa Comunale 075 5774410, dalle 8.00 alle 18.00. Il Comune invita la popolazione a rischio a bere piu’ liquidi, stare in casa o in zone ombreggiate e fresche e, se possibile, in ambienti condizionati nelle ore di maggiore insolazione (tra le 11 e le 15), ventilare l’abitazione. Nelle ore piu’ calde, se non si ha un condizionatore in casa, fare docce e bagni extra o recarsi in luoghi vicini in cui vi sia l’aria condizionata (per esempio, cinema, centri commerciali, biblioteche). Nel caso in cui si debbano svolgere attivita’ all’aria aperta: limitarle alle ore mattutine e serali. Preferire pasti leggeri e fare attenzione all’opportuna conservazione dei cibi. Telefonare all’ASL, al Numero Unico all’ Urp o agli Uffici decentrati (ex Circoscrizioni) per conoscere i servizi cui rivolgersi in caso di necessita’ e per saper se e dove, nelle vicinanze dell’abitazione vi sono appositi luoghi per il sollievo dal caldo.