Fabbricarono la bomba atomica di Nagasaki, oggi aiutano Fukushima: la storia dell’Hanford Engineer Works

MeteoWeb

Hanford Engineer WorksI laboratori americani che nel 1945 produssero oltre 9 chilogrammi di plutonio per la bomba atomica che fu sganciata su Nagasaki, hanno deciso di offrire aiuto al Giappone per la bonifica di Fukushima, dove lo tsunami del 2011 ha provocato gravi danni a una centrale nucleare e di conseguenza all’ambiente. Lo riporta un articolo di Bloomberg, in cui si ricorda che anche la sede di Hanford Engineer Works, parte di un complesso ormai quasi dismesso, si trova nello stato di Washington ed è una delle più inquinate a causa dei rifiuti radioattivi. Il dipartimento dell’Energia americano ha speso oltre 16 miliardi di dollari per la bonifica di Hanford. Ingegneri della Tokyo Electric Power Co. (Tepco) sono stati invitati negli impianti americani per poter apprendere soluzioni utili ad affrontare i danni alla centrale nucleare che continua a riversare nel Pacifico quantità ingenti di acqua radioattiva. Hanford – continua Bloomberg – ha sviluppato anche un metodo per isolare i reattori conosciuto come “concrete cocooning” che potrebbe ridurre il costo per il risanamento di Fukushima, stimato 112 miliardi di dollari. “Gli Stati Uniti hanno una grande esperienza nella tecnologia nucleare che deriva dalla loro attività militare e include la decontaminazione del suolo e dei fiumi. Possiamo imparare molto”, ha dichiarato responsabile dei rifiuti per Tepco, Masumi Ishikawa.