GJ 504b, un nuovo pianeta extrasolare a 57 anni luce dalla Terra

MeteoWeb
Credit:  NASA's Goddard Space Flight Center/S. Wiessinger
Credit:
NASA’s Goddard Space Flight Center/S. Wiessinger

Utilizzando i dati infrarossi del telescopio Subaru ubicato alle Hawaii, un team internazionale di astronomi ha fotografato un pianeta gigante intorno alla luminosa stella GJ 504. Nonostante possieda una massa superiore a quella di Giove e abbia dimensioni simili, il nuovo mondo è quello con massa più piccola mai individuato intorno ad una stella simile al Sole. “Se potessimo viaggiare in questo pianeta gigante, vedremmo un mondo ancora incandescente” ha detto Michael McElwain, un membro del team di scoperta della NASA del Goddard Space Flight Center di Greenbelt, nel Maryland. “La nostra macchina fotografica nel vicino infrarosso rivela che il suo colore è molto più blu di altri pianeti, sinonimo che la sua atmosfera ha meno nubi.” GJ 504b orbita intorno alla sua stella a circa 9 volte la distanza Sole-Giove, a circa 43,5 Unità Astronomiche. VergineNonostante la moderna tecnologia consenta di sapere tutto sulle caratteristiche fisico-orbtali, la sua distanza non consente di acquisire particolari più dettagliati. Si sa però che il pianeta è quattro volte più grande di Giove e ha una temperatura superficiale di +237°C. La sua stella è leggermente più calda del Sole ed è appena visibile ad occhio nudo nella costellazione della Vergine. Si trova a 57 anni luce da noi, e la sua età è stata stimata in 160 milioni di anni. Si tratta quindi di un sistema molto giovane che può permettere ai ricercatori di osservare un ambiente simile a quello presente agli albori del nostro Sistema Solare. La scoperta verrà pubblicata in modo dettagliato sul prossimo numero di  “The Astrophysical Journal“.