I geologi: “le pietre pugliesi sono di interesse mondiale”

MeteoWeb

pietra di TraniLa pietra di Trani, quella leccese e le calcareniti di Gravina. Sono alcune delle pietre storiche da costruzione tipiche della Puglia che presto potrebbero essere ritenute di interesse mondiale e inserite nella lista Global Heritage Stone Resource istituita dall’Unione Internazionale delle Scienze Geologiche e che promuove, valorizza e censisce le risorse lapidee naturali che hanno raggiunto diffusione nella cultura umana. Un gruppo di ricercatori di Geologia Applicata del Dipartimento di Scienze dell’Ingegneria Civile e dell’Architettura del Politecnico di Bari sta portando avanti uno studio i cui risultati saranno presentati a Geoitalia 2013, la convention internazionale organizzata dalla Federazione Italiana di Scienze della Terra in programma a Pisa dal 16 al 18 settembre. ”Stiamo effettuando uno studio preliminare – spiega Vincenzo Simeone, docente del dipartimento – finalizzato all’inclusione di alcune storiche pietre da costruzione pugliesi nella lista Global Heritage Stone Resource”. A questo scopo “stiamo unendo le conoscenze disponibili secondo una specifica check list che riguarda nome e caratteristiche geologiche e commerciali, l’area di provenienza, la localizzazione delle principali cave, l’utilizzazione storica di tali pietre, i principali monumenti realizzati sempre con queste pietre. In questa fase si sta cercando di formalizzare tutte le conoscenze disponibili integrandole con prove sperimentali sulle caratteristiche tecniche di questi materiali. Le possibilita’ che tali pietre vengano ritenute di interesse internazionali credo e spero siano molto concrete”.