In deltaplano dal Friuli al Monte Olimpo, missione inedita: 2 atleti sono partiti dal rifugio del Monte Zoncolan

MeteoWeb

deltaplanoVoleranno per tutto il tempo possibile durante il giorno, quando saranno a terra, invece, dormiranno oppure cammineranno, facendo particolare attenzione in Bosnia e Serbia per la presenza di tanti campi minati. E’ la missione – mai compiuta prima – di Suan Selenati e Manuel Vezzi decollati in deltaplano nel primo pomeriggio dal rifugio Tamai del Monte Zoncolan (1.970 m.), in Friuli, alla volta del Monte Olimpo: 1.500 chilometri tra Italia, Slovenia, Croazia, Bosnia, Montenegro, Serbia, Bulgaria, Macedonia e Grecia. Selenati, 29 anni, di Sutrio (Udine), e’ pilota della nazionale italiana campione del mondo in carica; Vezzi, 32, di Verzegnis (Udine), e’ grande esperto di volo libero; con l’impresa vogliono proporre il deltaplano come sport olimpico. I due saranno seguiti a terra da una terza persona, incaricata del trasporto dei materiali per la sopravvivenza e dei deltaplani da un atterraggio a un successivo decollo. L’impresa potra’ essere seguita in tempo reale sul sito www.suanselenati.com. Per l’impresa saranno necessari almeno venti giorni, ma il tempo occorrente potrebbe essere anche piu’ del doppio, a seconda delle condizioni meteo.