Incendi in calo in Sicilia grazie al vento di Maestrale

MeteoWeb

Corpo forestale dello statoIncendi in sensibile calo in Sicilia ad una settimana dal ferragosto 2013. A quanto apprende l’Adnkronos da fonti del Corpo Forestale regionale emerge come quella in corso sia stata, ad oggi, una delle migliori stagioni dal punto di vista climatico degli ultimi 20 anni. “Non c’e’ stata una giornata di scirocco – dice un dirigente del Corpo Forestale – ma solo di maestrale ed il problema degli incendi in Sicilia deriva proprio dallo scirocco. Ad oggi, non c’e’ stata stagione migliore per gli incendi in Sicilia, davvero pochi”. ”L’anno scorso ad esempio -continua- a causa dello scirocco a 40 nodi, avemmo circa 260 incendi in un solo giorno di inizio ottobre. Sin ora, inoltre, nella provincia di Palermo abbiamo avuto una quarantina di incendi. Solo un anno addietro erano gia’ oltre un centinaio“. “Oltre al vento poi -rileva il dirigente regionale- il calo di incendi e’ stato dovuto anche a certi ‘colpi’ d’acqua improvvisi come quello di appena mezz’ora qualche giorno fa in Sicilia occidentale“. Brevi ‘acquazzoni’ che conseguentemente scongiurano i focolai per i giorni a seguire. “Altro dato che fa abbassare il numero degli incendi nell’Isola -aggiunge ancora il dirigente del Corpo Forestale- e’ pure il crollo delle temperature, anche di 13-14 gradi, che si verificano tra il giorno e la notte“. “Sin ora, insomma, gli incendi nell’Isola sono diminuiti di un terzo rispetto all’estate 2012“. Ma cio’ che preoccupa il dirigente del Corpo Forestale regionale “sono i mesi di settembre e ottobre perche’ una stagione senza vento di scirocco mi sembra, onestamente, un miracolo“. La generale flessione dei roghi nell’Isola, infine, e’ confermata anche dai ‘numeri’ dei Vigili del fuoco di Catania che evidenziano un calo nella zona della citta’ e della provincia etnea rispetto a dodici mesi fa con oltre 200 incendi in meno nel periodo che intercorre tra i mesi di maggio e luglio.