Incendi in Friuli, spenti i nuovi roghi anche grazie all’aiuto di 40 pompieri austriaci

MeteoWeb

laconi_incendioUna quarantina di uomini delle squadre antincendio della Carinzia (Austria) stanno dando manforte nella lotta contro gli incendi boschivi in zone montane del Friuli Venezia Giulia, Proseguono incessantemente le operazioni dei mezzi aerei antincendio, che sono riusciti a spegnere i due roghi scoppiati stamattina a causa dei fulmini: quello del monte Brancot, nel comune di Trasaghis, e quello sul monte Raut, nel comune di Frisanco. Gli austriaci, ai quali la governatrice Debora Serracchiani ha espresso al propria gratitudine, hanno portato una attrezzatura che crea una barriera di acqua contro il fuoco, che e’ stata impegnata a difesa delle malghe del Montasio. Per non fare avanzare il fronte del fuoco in quella direzione, e’ stato inoltre scavato un vallo di molti metri. La pioggia intermittente della mattinata, oltre a contrastare le fiamme, ha migliorato la situazione del fumo e della cenere. Sugli incendi operano 4 elicotteri della Protezione civile regionale e 4 canadair della Protezione civile nazionale. Questi ultimi, a causa del vento non riescono a rifornirsi di acqua nel vicino lago di Cavazzo e devono fare la spola con il mare. Purtroppo, non piove piu’. Il meteo fa sperare in altre precipitazioni nella tarda serata. Domani e domenica pare ci sara’ bel tempo, si spera in possibili temporali lunedi’ e soprattutto martedi’. Sempreche’ i fulmini connessi ai temporali non inneschino nuovi roghi, come e’ accaduto finora. Intanto, la linea ferroviaria Udine-Tarvisio e’ stata riaperta.