Le orbite di oltre un migliaio di oggetti potenzialmente pericolosi per la Terra

MeteoWeb
Credit: NASA, JPL-Caltech
Credit: NASA, JPL-Caltech

La probabilità che un asteroide colpisca il nostro pianeta è molto bassa, tuttavia la NASA negli ultimi anni ha delineato le orbite di migliaia di rocce spaziali potenzialmente pericolose per la Terra. Nel corso della storia geologica, la Terra ha subìto numerosi impatti che in talune circostanze hanno portato a vere e proprie estinzioni di massa. Per questo motivo l’agenzia spaziale ha raddoppiato gli sforzi per cercare di catalogare tutti gli oggetti spaziali capaci di intersecare l’orbita della Terra e influenzarne la vita. Nell’immagine è possibile individuare oltre 1000 orbite di asteroidi noti delle dimensioni di oltre 140 metri che transitano a meno di 7,5 milioni di chilometri dalla superficie terrestre (circa 20 volte la distanza che ci separa dalla Luna). Nonostante nessuno di essi colpirà la Terra nei prossimi 100 anni, secondo gli scienziati innumerevoli corpi non sono ancora stati identificati, obbligando gli astronomi a non abbassare la guardia. Del resto, un asteroide di quelle dimensioni sarebbe capace di generare ingenti danni a scala regionale, sollevando eventuali tsunami qualora cadesse in mare. Nemmeno la protezione offerta dalla nostra atmosfera servirebbe a fermare un oggetto così grande. I due principali metodi utilizzati per classificare il rischio di impatto degli asteroidi sono la Scala Palermo e la Scala Torino.