L’ondata di maltempo si sposta al centro/sud; forti temporali con “downburst” raggiungono il Lazio e la Campania

MeteoWeb
Ecco il complesso sistema a "Multicella" che copre le regioni centrali
Ecco il complesso sistema a “Multicella” che copre le regioni centrali

Come previsto l’ondata di maltempo che nella serata di ieri ha fatto il suo primo ingresso sulle regioni di nord-ovest, a suon di temporali e forti rovesci di pioggia, accompagnati da una intensa attività elettrica e colpi di vento (“downburst”), è scivolata rapidamente verso sud-est, interessando la Toscana, il Lazio, l’ovest dell’Umbria e il nord della Campania. Nella prima mattinata odierna una grossa “Multicella” si è rapidamente sviluppata a ridosso del litorale romano, alimentata in superficie da un flusso caldo e molto umido (pre-frontale), da SO e S-SO, proveniente direttamente dal Tirreno centrale, particolarmente caldo in questo periodo dell’anno.

prog_sat_overlayIl sistema convettivo, dopo essersi sviluppato, si è poi rapidamente spostato verso l’entroterra laziale e il nord della Campania, dando luogo a piogge diffuse, forti rovesci di pioggia e temporali, localmente intensi e preceduti da forti raffiche di vento e una attività elettrica molto intensa. Le nuvole cariche di pioggia, formatesi lungo il Tirreno, hanno interessato anche Roma e le aree del basso Lazio, dove si sono abbattuti forti acquazzoni, con “downburst” innescati dall’avanzamento (dal mare) di nuclei precipitativi molto forti che hanno determinato un brusco raffreddamento dell’aria nei bassi strati. Nelle prossime ore i temporali in atto sul Lazio sconfineranno anche sulla Campania, con rovesci pronti a bagnare casertano e napoletano.