Maltempo al Sud, la Coldiretti: “danni gravissimi per queste tempeste estive”

MeteoWeb

17Le ultime tempeste estive, con nubifragi e forte vento che hanno colpito a macchia di leopardo il Sud Italia dopo avere interessato pesantemente il nord, “fanno salire oltre il miliardo il conto dei danni provocati all`agricoltura dall`andamento climatico straordinariamente anomalo del 2013, tra perdite e maggiori costi”. E` quanto stima la Coldiretti nel sottolineare che il maltempo ha causato nei territori colpiti la perdita di prodotti pronti per la raccolta dopo un anno di lavoro degli agricoltori e delle loro famiglie. “Campi allagati, frane, smottamenti ma anche caduta e danni a frutta e ortaggi – sottolinea la Coldiretti – hanno interessato le aziende agricole e le aree rurali dove è in corso il monitoraggio della situazione. Il 2013 continua ad essere caratterizzato nelle campagne dal ripetersi di eventi estremi con sfasamenti stagionali e precipitazioni brevi e intense dopo una primavera estremamente piovosa soprattutto nelle regioni del nord. Si tratta degli effetti dei cambiamenti climatici con i quali è costretta a convivere l`agricoltura che a differenza delle attività industriali si svolge all`aria aperta ed è quindi soggetta alle bizzarrie del tempo, oltre alle difficoltà di mercato dovute alla crisi”, conclude la Coldiretti.